Programma

Eccovi il programma di questa 14° edizione.

Di seguito troverete anche un breve elenco con i gruppi che si esibiranno ogni sera, con la possibilità di curiosare nei loro siti ufficiali...

Fatevi un giro!

 

Venerdì 29 Settembre 2017

vipers-foto-ufficialeGrandi fans dei Queen, ecco come si definiscono Giuseppe Maggioni (voce), Giordano Bruno (chitarra), Michele Carminati (basso) e Roberto Previtali (batteria), componenti della Vipers Queen Tribute Band. Attivi Dal 2002 con più di 1000 esibizioni Live, l'intento è quello di ripercorrere i brani leggendari della bad britannica capitanata dalla mitica personalità di Freddie Mercury, utilizzando alcuni richiami scenografici e di costume, ponendo l'accento sulla spettacolarità e sulla forza musicale della band più popolare al mondo.

 

 

Sabato 30 Settembre 2017

logo

Istrionici, bizzarri e fuori dagli schemi, TEO E LE VELINE GRASSE si sono fatti spazio nel panorama della musica dal vivo differenziandosi per le ormai conosciute doti tecniche dei componenti della band. L'importante mole di concerti all'attivo ha portato le Velinacce ad avere grande padronanza del palco, dimostrando ad ogni esibizione la grande passione per la musica e la loro innata capacità di divertire il pubblico, senza mai scadere nella banalità. Sono semplici ragazzotti di paese ma si atteggiano a rockstars e, una volta sul palco, indossano i loro coloratissimi abiti di scena e infiammano la platea con il loro vastissimo repertorio dai folli arrangiamenti.   Unici nel loro genere creano dipendenza al pubblico che ormai li segue ovunque e che contribuisce a rendere ogni loro concerto una grande festa.

 

 

 

Domenica 1 Ottobre 2017

ligastory_logo_positivo_negativo-03Nove anni sempre sulla sua strada. È iniziata nel 2006 l’avventura dei LigaStory, band tributo a Ligabue, che porta sui palchi di tutta Italia i successi di Luciano Ligabue. Una sera di otto anni fa, appunto, il cellulare di Michele suona. Dall’altra parte c’è Manny che in poche parole gli espone il progetto: “Ho visto su internet che sei un bassista e cerchi un tributo a Ligabue. Bene, io sono un chitarrista e voglio fare la stessa cosa”.  I due si chiudono in sala prove con Tino Vavassori (anche lui alle sei corde) per provare cantanti e batteristi. Le prime selezioni non sono entusiasmanti, poi Manny tira fuori un nome: “Conosco un ragazzo che suonava con me qualche anno fa e ha la voce uguale a quella del Liga”. Si tratta di Lorenzo: timbro vocale impressionante e grande carisma, frutto di anni passati a lavorare nei locali. Intanto alla batteria arriva Guido Mainardi.  La band è ormai composta. Passano i mesi, le ore in studio e con esse aumenta la voglia di esibirsi live. Nell’estate 2007, finalmente, arrivano i primi concerti. I ragazzi capiscono che il treno è quello buono, ma quello sulla strada del rock è un viaggio avventuroso e tortuoso allo stesso tempo. Tino lascia e al suo posto arriva Alfredo Grassi. Il gruppo trova una certa stabilità e i due anni successivi sono un lungo tour per tutto il nord Italia e non solo. Chilometri, date e desiderio di provare nuove esperienze sono un mix esplosivo: Alfredo e Guido decidono di mettere anima e corpo in altri progetti e vengono sostituiti da Fabio Calzi alla chitarra (qualche mese dopo toccherà a Simone Tanghetti) e Francesco Marzetti alla batteria. Musicisti di alto livello, ma anche molto impegnati a livello professionale, tanto che una nuova rivoluzione è dietro l’angolo. Il 2012 è l’anno della svolta: Mauro e Diego prendono, rispettivamente, il posto di “Tango” e “Marze” e con il loro ingresso che la line up della band si può dire completa. Oltre a numerosissime esibizioni, i LigaStory, band tributo a Ligabue, possono vantare anche collaborazioni con i musicisti che hanno segnato la storia di Ligabue. Per restare aggiornati sulle news dei Ligastory, band tributo a Ligabue, visitate la nostra pagina Facebook.

 

Venerdì 6 Ottobre 2017

logo-registratoNascono a Bergamo come Cover Band generica, suonando canzoni di artisti vari, coprendo buona parte del panorama musicale attuale senza tralasciare brani storici.
Dopo varie esibizioni, prediligendo comunque il Rock italiano e grazie alla straordinaria somiglianza fisica e vocale del cantante "Franco Ricci", decidono di dedicare un vero e proprio Tributo a Vasco Rossi.
Il nome della Band viene scelto con cura, e da solo descrive chiaramente l'intento del Gruppo di omaggiare il grande Rocker emiliano.
Dalla loro nascita ad oggi, con alcuni cambiamenti all'interno della Band, i Blascover dimostrano in ogni loro esibizione grande professionalita'.
Nel tempo riescono a crearsi una fetta di pubblico di affezionati in tutte le provincie del nord Italia, soprattutto in Lombardia, e sono sempre seguiti in ogni localita' da numerosi amici- fans.

 

 

Sabato 7 Ottobre 2017

maurizio-pirovanoMaurizio Pirovano nasce a Lecco il 12/10/1974, l’avvicinamento alla musica arriva studiando la chitarra, da prima in modo autodidatta e poi con l’ausilio di maestri. Le sue influenze spaziano dal panorama cantautorale degli anni Settanta al rock d’oltreoceano;  in particolar modo la lirica di Battisti, Bertoli, De André e De Gregori segnano l’amore di Pirovano per la parola. Dal punto di vista puramente Rock è innegabile l’influenza di gruppi come U2, Soundgarden, Pearl Jam e Kings of Leon.

 

 

Domenica 8 Ottobre 2017
Waddafolk

I WADDAFOLK sono solo in due - Gianluca Gennari (voce, chitarra, armonica e stomp) e Mauro Bernabovi (violino e cori) - ma la loro sintonia è tale da riuscire a creare un’atmosfera densa che riempie il locale, facendo breccia nelle orecchie del pubblico, anche il più distratto.
Il repertorio va dalla musica folk strumentale, irlandese in particolare, ai classici del rock, blues, reggae – da Elvis ai Beatles, passando per Bruce Springsteen, U2 e Bon Jovi – efficacemente riarrangiati in chiave acustica.
E anche se non siamo in un fumoso pub di Dublino dove giovani e anziani si siedono allo stesso tavolo a suonare, mescolando passato e presente, ma nella nebbiosa Brianza, i WaddaFolk riescono comunque a trasmetterci il calore e l’onestà che sono propri di questa musica senza tempo.
I loro concerti sono coinvolgenti e sempre più apprezzati, infatti, il duo di Monza sta collezionando diverse soddisfazioni anche fuori dalla Lombardia.

 

 

 

 

Evento speciale a cui non dovete mancare!!!!

 

locandina-8otto-copia